VIAGGIO TRA GLI ICEBERG DELLA PATAGONIA

Immaginavo gli iceberg completamente bianchi, quasi trasparenti e minacciosi. Mai, davvero mai pensavo che potessero essere così belli… fino a quando non li avevo visti in Patagonia.

1514

La strada che ci porta da El Calafate all’imbarco sul Lago Argentino è deserta, affascinante, lunga e tortuosa. Somiglia per certi versi alle strade spoglie degli Stati Uniti ma differisce per i colori che cambiano di continuo, passando da un giallo oro della steppa al verde del Lago Argentino. Un verde indescrivibile perché sembra dipinto, di una bellezza tale che fotografato suscita il dubbio sul suo essere vero. Fino a quando, poco alla volta, ti rendi conto che i colori della Patagonia sono incredibili e così belli da sembrare inverosimili.

1

La Patagonia Argentina è un territorio molto grande e il Parco Nazionale de Los Glaciares si trova nella provincia di Santa Cruz. I due grandi laghi del Parco dividono la regione in due parti: il Lago Argentino a sud e il Lago Viedma a nord. Le acque di entrambi i laghi finiscono nel fiume Santa Cruz che scorre fino a Puerto Santa Cruz sulle rive dell’Oceano Atlantico. In totale, il Parco copre un’area di circa 4.500 km² ed è stato inserito tra i Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO nel 1981. La particolare struttura geologica permette la formazione dei ghiacciai a soli 1500 m di altezza ( 2500 metri nelle altre parti del mondo) che si appoggiano sulle rocce scendendo fino ai 200 metri sopra il livello del mare. I tre ghiacciai più grandi, il Ghiacciaio Perito Moreno, il Ghiacciaio Upsala e il Ghiacciaio Spegazzini, scorrono tutti verso il Lago Argentino (il più grande del Paese) e occupano la parte meridionale del Parco. Dei tre, il Perito Moreno è l’unico ad essere raggiungibile anche via terra, per vedere gli altri due occorre fare un’escursione in barca. Ed è quello che stiamo per fare.

1211

Dopo aver visitato il Perito Moreno il giorno precedente (vedi articolo qui), arriviamo con molto anticipo all’imbarco del Puerto Punta Bandera (a 50 km di distanza da El Calafate) per aggiudicarsi un posto per l’escursione di SOLO PATAGONIA chiamata Rios del Hielo Express. La navigazione di cinque ore sul Brazo Norte del Lago Argentino prevede la visita dei ghiacciai più importanti della zona. Durante il percorso si potranno vedere i ghiacciai Upsala, Spegazzini, Heim e Pineta. A differenza di ieri, oggi non potremo scendere dall’imbarcazione per tutta la durata del percorso.

2

Fin da subito, il paesaggio si presenta incantevole. L’acqua del Lago Argentino, ancora una volta, rapisce lo sguardo con quel verde smeraldo che ad un certo punto diventa più chiaro a causa del vento che riesce a crearne le onde e sbatterle contro la barca. I coraggiosi rimangono sulla prua attenti a non farsi sfuggire nessun attimo di questo spettacolo naturale. Anche bagnarsi dalle onde qui diventa un prezzo che si paga volentieri. Mentre rimango sul ponte per tutta la durata dell’escursione, appoggiata sull’imbarcazione per non perdere l’equilibrio e cadere, il paesaggio cambia di continuo. Il verde si mescola all’azzurro del cielo interrotto soltanto dalle sagome delle montagne. Gli spruzzi dell’acqua si alzano fino al ponte. I primi iceberg appaiono galleggianti, alcuni bianchi, altri sporchi dalla morena e alcuni azzurri. Le foto che scatteremo oggi saranno uniche per la continua mutabilità di questa parte del mondo. Un arcobaleno apparso sulla sinistra rimane a farci compagnia per tutto il tempo. Ad un certo punto il catamarano, circondato da gli iceberg, si ferma per darci la possibilità di vederli da vicino. Sono bellissimi. Di un blu che toglie il fiato. Visti da molto vicino, alcuni sembrano dei giganteschi gelati, altri invece dei ghiaccioli colorati di un blu indescrivibile.

910

Si staccano dal fronte del  Ghiacciaio Upsala, il più mobile della zona e come tale, non raggiungibile da vicino. A differenza del Perito Moreno che è stabile, l’Upsala si sposta di circa 3,5 metri al giorno. Deve il proprio nome alla città svedese la cui Università patrocinò nel 1908 il primo studio glaciologico della regione. Esteso per circa 870 km2, con i suoi 60 km di lunghezza, è il ghiacciaio più lungo del Sudamerica.

86

Il Ghiacciaio Upsala ha una superficie così piatta che fu scelto dall’Esercito Argentino come zona di allenamento per le sue spedizioni sull’Antartide. Un aereo, oggi esposto al Museo Aeronautico dell’Aeroparco di Buenos Aires, fu fatto atterrare sulla sua superficie.

5

Dopo essersi staccati dal fronte del Upsala, gli iceberg spinti dal vento navigano lungo il Brazo Norte del Lago Argentino fino ad arrivare alla parte orientale dove il sole e le piogge finiscono per scioglierli. La cosa più incredibile di questo paesaggio fiabesco è la sua mutabilità. Gli iceberg non sono mai uguali e non è detto che, chi verrà domani o fra una settimana, avrà la stessa fortuna che abbiamo avuto oggi, di vederli così numerosi e così belli.

4

Il colore azzurro degli iceberg è dovuto alle particolarità nella formazione dei ghiacciai. La neve si accumula creando gli strati nevosi che imprigionano molta aria. Per rendere meglio idea, immaginatevi mentre camminate sulla neve fresca. E’ soffice per via dell’aria. Col passare del tempo, la neve caduta si modifica. Avviene così anche nei ghiacciai, man mano che la neve cade di nuovo crea nuovi strati e preme su quei precedenti, lo spessore del ghiacciaio cresce e porta all’espulsione totale delle bolle di aria sottostante. La sua compattezza è caratterizzata da questo colore blu.

3

L’escursione in seguito raggiunge il Ghiacciaio Spegazzini, molto simile al Perito Moreno, anche questo solenne e forse più bianco a causa delle nuvole. La pioggia mista al vento rende difficile stare sul ponte, ma lo spettacolo rimane comunque da mozzafiato. Il Ghiacciaio prende nome dal botanico italo – argentino Carlo Luigi Spegazzini. Si forma per la confluenza di due flussi distinti di ghiaccio che scendendo trascinano il materiale terroso e creano le morene laterali (tracce scure), visibili in prossimità della parte centrale del fronte del Ghiacciaio.

7Torniamo alla base con il cuore colmo di stupore e di meraviglia.

COME ARRIVARE: L’escursione operata dalla compagnia SOLO PATAGONIA parte dal Puerto Punta Bandera alle ore 9.00 tutti i giorni. Il ritorno è previsto alle 14.00. Il costo è di 1650 pesos argentini.

CONSIGLI UTILI: arrivare all’imbarco con un largo anticipo. Portare la giacca vento impermeabile, gli occhiali da sole, la crema solare. Se non siete bravissimi fotografi, fatevi fare le foto dai professionisti a bordo. E’ un servizio che costa ma vi garantisce di avere le foto perfette, molto difficili da fare in prossimità dei ghiacciai.

Guarda il breve video qui:

Se ti è piaciuto questo post, condividilo e segui la mia pagina Facebook:

https://www.facebook.com/globetrottingtraveladventures/

All Rights Reserved © Mira Krizman

krizman-logo

Annunci

14 commenti Aggiungi il tuo

  1. Derwanderer ha detto:

    Meraviglia!!!!!! *-* La Patagonia è il mio sogno nel cassetto…prima o poi spero di riuscire ad andarci!!! *-*

    Piace a 1 persona

    1. mirakrizman ha detto:

      Te lo auguro perché è bellissima! !!

      Piace a 1 persona

  2. Karen ha detto:

    Great article. These photos are spectacular. Breathtaking.

    Piace a 1 persona

    1. mirakrizman ha detto:

      Thank you, Karen ❤

      Mi piace

  3. Ilaria Battaini ha detto:

    Un reportage che mette voglia di partire Mira! L’emozione che solo una natura intatta e maestosa può dare… grazie per avercela raccontata!
    Ho avuto la fortuna di trovarmi al cospetto del ghiacciaio islandese Jökulsarlon e so cosa vuoi dire!!! Chissà che un giorno non possa visitare anche la Patagonia…
    PS foto bellissime!

    Piace a 1 persona

    1. mirakrizman ha detto:

      Grazie Ilaria, io invece spero di poter andare in Islanda l’anno prossimo! La natura è un bene prezioso che purtroppo continuiamo a distruggere. Quelle parti del mondo ancora incontaminate fanno questo effetto. ❤

      Mi piace

  4. Meridiano307 ha detto:

    Che spettacolo…. hai fatto delle foto meravigliose, complimenti

    Piace a 1 persona

    1. mirakrizman ha detto:

      Grazieeee!!!! Un caro saluto!

      Piace a 1 persona

  5. Pietrolley ha detto:

    Stupendi!
    Che paesaggio mamma mia 🙂

    Piace a 1 persona

    1. mirakrizman ha detto:

      Proprio cosi, sono meravigliosi!

      Piace a 1 persona

    2. Mira Krizman ha detto:

      Grazie Pietro! Sono.posti incantevoli…

      Piace a 1 persona

  6. Tra le Nuvole ha detto:

    Che meraviglia, è il sogno della mia vita poter fare un viaggio in Patagonia.
    Linda

    Mi piace

    1. Mira Krizman ha detto:

      I sogni si avverano, basta crederci. Un abbraccioooo

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...